mercoledì 3 gennaio 2018

Sabato 03 febbraio // SOLCHI SPERIMENTALI FEST // con: Empty Chalice, Giovanni "Leo" Leonardi, Central Unit, Fabrizio Tavernelli e flow sonoro a cura di Edo Pisto Somi


Associazione Ekidna e Antonello Cresti presentano, sabato 03 febbraio 2018: 
SOLCHI SPERIMENTALI FEST 
Con:
+Empty Chalice (https://emptychalice.bandcamp.com/)
+Giovanni "Leo" Leonardi (https://giovannileonardi.bandcamp.com/)
+Central Unit ( https://www.facebook.com/Central-Unit-257377744612/)
+Fabrizio Tavernelli (www.fabriziotavernelli.com )
+ Dj-set di Edo Pisto Somi 

Associazione Ekidna
via Livorno 9, San Martino Secchia di Carpi (Mo)
http://ekidna.eu/
http://associazioneekidna.blogspot.it/

-----------------------------------------------------------------------------------------
EMPTY CHALICE nasce nel 2015 come idea musicale completamente diversa da quello che è ora. Oggi come oggi esprime un dark/drone ambient che cerca di essere il più spontaneo possibile; esso è un viaggio introspettivo dentro di me, per “portarmi” fuori di me.
Non è di semplice gestione e gestazione; c’è da dire che il secondo album, uscito ad agosto per Industrial Olocaust Recordings ha riscosso un ottimo successo dai media, italiani e non solo, webmagazine e non solo. In cantiere vi è ora la ristampa del secondo full, sold out, in supporto CD in edizione limitata (con una bonus track in fase di esplosione).
Per la fine 2018 ci sono le intenzioni condivise tra Empty Chalice e Industrial Olocaust Recordings di rilascio e stampa del terzo album.

La pagina principale è quella bandcamp, dove si possono ascoltare in streaming i due album di Empty Chalice, e pure i tre di Gopota (gruppo parallelo).

>>> BANDCAMP https://emptychalice.bandcamp.com/
>>> FACEBOOK https://www.facebook.com/empty.chalice
------------------------------------------------------------------------------------------
GIOVANNI "LEO" LEONARDI
Dopo aver lasciato la sua impronta in diversi significativi progetti di gruppo,
quali Siegfried, Carnera e Divisione Sehnsucht, nel 2017 ha pubblicato il suo
album d’esordio “The Alchemist organizer”, al quale è succeduto a distanza di
pochi mesi il secondo capitolo “Monarch”. Ancora una volta alle prese con le
sue macchine analogiche, Leo confeziona undici tracce da altrettante
improvvisazioni in studio, una Creatura ancor più oscura e cinematica prende
vita intorno al beat minimale di un Dub/ industrial contaminato e mutante.
Stilizzate e potentissime strutture sintetiche, glitches e samples spettrali
contribuiscono a formare il buco nero cosmico dove precipitare. Per la prima
volta in assoluto ce lo presenterà dal vivo.
https://giovannileonardi.bandcamp.com/
https://www.facebook.com/alchemistorganizer/
https://youtu.be/MBvKNTVBnbk
------------------------------------------------------------------------------------------

I CENTRAL UNIT nascono a Bologna e diventano protagonisti della scena minimal new-wave grazie all'EP del 1982 che entra in classifica in Germania e Belgio. A molti anni di distanza dal successivo album omonimo del 1983 seguono - dopo un parziale cambio di formazione ed una sterzata verso il jazz prog elettronico - gli album INTERNAL CUT e I SEE YOU.

https://www.facebook.com/Central-Unit-257377744612/
------------------------------------------------------------------------------------------
FABRIZIO TAVERNELLI
Cantante, produttore, musicista, scrittore, dj, equilibrista esistenziale, artista alla frutta, minipimer.. Attivo negli anni ’80 con En Manque D’Autre e dal ’93 al 1999 con gli Afa (Acid Folk Aleeanza) con i quali incide diversi album tra crossover ed elettronica per Sugar di Caterina Caselli e Dischi del Mulo/CPI/Polygram label voluta dagli ex cccp Massimo Zamboni e Giovanni Ferretti. E’ideatore dell’evento “Materiale Resistente”nel ’95. Dal 2000 presenta diversi progetti dal pop alla sperimentazione, dalla psichedelia all'elettronica, dalla italo-disco all'avanguardia : Groove Safari , Roots Connection , Duozero , Ajello , Babel, IRRS, Impresa Gottardo. Del 2011 è l'uscita del suo primo libro “Provincia Exotica” viaggio in una Emilia allucinata e distorta. Attualmente è impegnato in veste solista con una serie di devianti canzoni d’autore. Tre gli album incisi per l'etichetta personale Lo Scafandro : “Oggetti del Desiderio” “Volare Basso” e “Fantacoscienza”.

www.fabriziotavernelli.com
------------------------------------------------------------------------------------------
EDO PISTO SOMI
"Giramanopole" nel campo della musica di ricerca e interessato all'integrazione delle illimitate connessioni tra suono e
psicologia, lavora in studio e collabora a svariati progetti nel sottobosco ambient/ noise / elettroacustico internazionale, creando suoni e frequenze che negli anni hanno stimolato l'interesse sia del mondo artistico che di quello scientifico.
Il suo full-length album del 2015 "Error: dot: can't open" su Hortus Conclusus Records è stato
incluso nella Top100 Album List di album sperimentali sotto licenza Creative Commons, curata da David Nemeth.
Dal 2016 è co-fondatore e responsabile dei palinsesti di Dots Unlimited Radio, webradio a canali tematici dedicata alla musica libera, alle nuove frontiere sonore e alle registrazioni audio.

lunedì 4 dicembre 2017

sabato 09 dicembre // Serata Grotesque all'Ekidna con KLIMT 1918 + Divenere live!


Sabato 9 Dicembre 2017

Serata Grotesque all'Ekidna con:

KLIMT 1918 Live!
Opening Act: Divenere
Evento fb: https://www.facebook.com/events/322897734858174/

Pagina Fb Klimt 1918 https://www.facebook.com/Klimt1918/
Pagina Fb Divenere: https://www.facebook.com/divenere/

• A seguire Grotesque Night con:
(Post-punk, Dark Wave, Gothic Rock…)

• DJ Gianfranco Grotesque
• DJ Ave Imago (Dark Delight)
+ Very Special Guest DJ Cyberpagan from Germany! (Outsider Party / Smoke and Spotlight) per la prima volta in Italia!

Apertura ore 23.00
Inizio Live ore 23.30
Attenzione: Gli orari saranno rispettati.

A breve maggiori info.


• Bio:

I Klimt 1918 nascono nel 1999 per idea dei fratelli Marco e Paolo Soellner. La formazione si completa con Davide Pesola (basso) e Fran- cesco Tumbarello (chitarra solista) e nel 2000 viene pubblicato Secession Makes Post-Modern Music .

Il demo riceve ottime recensioni e cattura le attenzioni della My Kingdom Music, una nuova etichetta indipendente italiana, con cui il gruppo firma un contratto per due album.
Il primo full-lenght Undressed Momento, esce nel 2003 e durante la registrazione Francesco Tumbarello lascia la band per essere sostituito da Alessandro Pace. Il disco rappresenta un'evoluzione nel sound, più melodico e emozionale, riceve ottimi responsi dalla stampa di tutta Europa e raggiunge la prima posizione della Orkus Top Chart. Nel 2005 viene pubblicato Dopoguerra, per l'etichetta tedesca di culto Prophecy Productions. Tra settembre e ottobre 2006 Alessandro Pace lascia il gruppo e Francesco Conte fa il suo ingresso nella formazione. Il seguito di Dopoguerra, Just in Cause We'll Never Meet Again (Soundtrack for the Cassette Generation), è stato pubblicato il 20 giugno 2008 in Germania e il 23 e 24 giugno nel resto del mondo e negli USA. Tra marzo e aprile 2009 la band rilascia il video di "Ghost of a Tape Listener", il loro primo video ufficiale. Contemporanea- mente rilasciano anche la versione in vinile del terzo album e un EP di 3 pezzi di cui uno inedito intitolato "Blackeberg 1981".

Dopo otto anni i Klimt 1918 tornano con il loro ultimo progetto, “Sentimentale Jugend”, in uscita il 2 dicembre in tutto il mondo. “Sentimentale Jugend”, per gli intenditori della scena underground, è un titolo già di per sé evocativo: richiamando l’omonimo progetto sperimentale di Alexander Hacke (Einstürzende Neubauten) e Christiane Flescherinow, meglio conosciuta come Christiane F. (dal libro bestseller, “Noi ragazzi dello zoo di Berlino”), i Klimt 1918 presentano il loro ultimo lavoro. Un album maturo, che segue, a otto anni di distanza "Just In Case We'll Never Meet Again”, portando alla luce una Berlino ormai lontana, immortalandone pulsazioni, battiti e quella gloria puramente nichilistica tipica degli anni 70 e tanto cara anche al Bowie di “Low”, “Heroes” e “Lodger”. Non è un caso, infatti, che nell’ascoltare “Sentimentale Jugend” si abbia la percezione di essere trasportati in qualche scena di “Le vite degli altri”, film vincitore del premio Oscar e in cui le nebbiose giornate berlinesi fanno da protagoniste (Florian Henckel von Donnersmarck, 2006). “Sentimentale Jugend” è composto da venti brani, suddivisi in due album distinti: Sentimentale (9 brani, 54 minuti) e Jugend (10 brani, 53 minuti). Durante questi 107 minuti di ascolto, si intrecciano sapientemente energia e auree sognanti, tratti shoegaze ed elementi che spaziano dall’indie al new wave degli anni 80 e 90, combinati con nuovi suoni più distorti, volutamente cupi e acidi.

“Volevamo terrorizzare la nostra vena pop con sonorità poco rassicuranti, sporcate da rumori ed esplosioni”, raccontano i ragazzi.

Il risultato è eccelso; un lavoro consapevole, che non dimentica la vena dream pop del gruppo, ma la reinventa sotto nuove forme e con nuove sonorità provenienti dal pop degli anni 50 e 60. Nell’approccio stumentistico, infatti, risalta l’uso di riverbe- ri delle chitarre, del tremolo, degli strumenti a fiato, three beats drum style-Kick-Kick-Kick Snare.
L’album contiene una serie di influenze quali: The Chameleons, Glasvegas, A Place to Bury Strangers, iLikeTrains, Cocteau Twins, The Ronettes, U2, Chapterhouse, The Raveonettes, The Drifters, Cocteau Twins, Jesus and Mary Chain, The Everly Brothers, The Platters, Sigur Ros, Radio Dept, Dead Can Dance.


• Ekidna, Via Livorno n. 9 San Martino Sul Secchia, Carpi (Modena)
Nel navigatore inserire solo Via Livorno 9 Carpi

lunedì 27 novembre 2017

sabato 02 dicembre / Conca Del Disagio3 / BOLOGNA VIOLENTA + Champagne! + The vasto


Sabato 02 dicembre 2017 Associazione Ekidna ospita la Conca Del Disagio 3 con: 
BOLOGNA VIOLENTA
Champaaagne
The Vasto

Evento fb: https://www.facebook.com/events/351144382004745/

Associazione Ekidna, via Livorno 9, San Martino Secchia di Carpi (Mo)

BOLOGNA VIOLENTA è un progetto nato nel 2005 da un’idea di Nicola Manzan, musicista trevigiano che da allora ha pubblicato sotto questo pseudonimo cinque album,vari ep, split e remix.
I suoi lavori sono caratterizzati da sonorità estreme, in cui le batterie elettroniche vengono arrangiate con chitarre grindcore e orchestre classiche.
Le tematiche affrontate sono per lo più riferite ai drammi della vita, al forte contrasto tra l’essere umano e il mondo che lo circonda, ma soprattutto al diffcile rapporto tra gli esseri umani stessi.
Nel 2015 il progetto è diventato un duo con l’ingresso in formazione di Alessandro Vagnoni come batterista dal vivo e polistrumentista in studio.
BV è stato materia d’esame nel corso di “Arte digitale” all’Accademia di Belle Arti di Venezia e presso la stessa sede è stato anche presentato il progetto The Sound of..., in cui i pezzi di quaranta discografe diverse vengono fatti suonare simultaneamente.
Nicola Manzan è un violinista, polistrumentista e produttore trevigiano.
Ha lavorato in studio e dal vivo con artisti italiani ed internazionali, tra cui Jesu (J. K. Broadrick - Godflesh), Menace (con Mitch Harris e Shane Embury - Napalm Death e Derek Roddy), Igorrr, Baustelle e Fast Animals and Slow Kids.
Alessandro Vagnoni è un batterista, polistrumentista e produttore fermano.
Ha collaborato con band death metal quali Dark Lunacy, Resurrecturis, Infernal Poetry ed è titolare del progetto Bushi e di molti altri piccoli deliri musicali sotto vari pseudonimi.

lunedì 20 novembre 2017

sabato 18 novembre - Conca Del Disagio 2: REQUIEM FOR PAOLA P + CRONAUTA + CLARK WAS HERE + SANTA VIOLA




Evento fb: https://www.facebook.com/events/730725717133142/
Sabato 25 novembre

Conca Del Disagio 2 con:
Requiem for Paola P. (posthc/rock/punk da Bergamo)
Cronauta (posthc/mathcore da Finale Emilia)
Clark Was Here (posthc/alternative/emo da Reggio Emilia)
SantaViøla (emo/posthc da Reggio Emilia)
apertura porte 21:00
inizio concerti 22:00
ingresso 5 eu + tessera ekidna (gratis ma obbligatoria)

Associazione Ekidna
via Livorno 9
San Martino Secchia di Carpi (Mo)

martedì 7 novembre 2017

sabato 18 novembre / RIVER SIDE FEST / live: Miotic + Amalienborg + Doctors In Mexico + Riah



✨✨ RIVER SIDE FEST è tornato ✨✨
Non l'abbiamo mai fatto in Associazione Ekidna prima d'ora. Siamo davvero euforici e felici di presentarvi questa edizione con:

MIOTIC
AMALIENBORG
DOCTORS IN MEXICO
RIAH
----------------------------------------------------------------------------------------
MIOTIC : i Miotic nascono a Bologna nel 2010 da un'idea di Davide, Andrea (Nero di Marte / Nono Cerchio) e Nicola (Super Trutux, Overcrowded Duo, Pippi Dimonte 5tet,). I tre provengono da differenti esperienze musicali ma trovano un punto d'incontro nella passione per il genere math-rock. Dopo qualche mese di prove registrano l’omonimo EP di debutto autoprodotto nello stesso anno, facendosi notare nell'ambiente sperimentale italiano come abile trio strumentale, capace di fondere con facilità momenti intricati ed aperture atmosferiche.
Dopo numerosi concerti tornano allo Studio 73 di Ravenna a Gennaio 2013 con il fonico Riccardo "Paso" Pasini (Ephel Duath, At the Soundawn, The Secret, Extrema, Nero di Marte, This Is A Standoff e moltissimi altri) per registrare in soli dieci giorni il primo album full length "Antinomia". In questo lavoro le componenti math e noise si sono intensificate maggiormente e la costante ricerca di un suono ed uno stile personale, insieme al particolare approccio al songwriting, rende la loro proposta musicale caotica e fluida allo stesso tempo.
https://www.facebook.com/miotictrio/

AMALIENBORG: they come in peace, they leave in pieces.
No abduction, No tin foil hat.
https://www.facebook.com/iamalienborg/

DOCTORS IN MEXICO: Duo chitarra e batteria strumentale. Da Ferrara.
Nulla da offrire a nessuno, tranne la loro confusione musicale.
https://www.facebook.com/doctorsinmexico/?ref=br_rs

RIAH: i Riah nascono a Bologna nel Novembre 2015 come duo strumentale chitarra/batteria. Il loro primo Ep uscito si chiama "Sintomatologia: smania terminale", uscito nel 2016. Nello stesso anno si aggiunge anche il bassista. Si crea così una pluralià di sonorità che attraversano il post-metal, il doom, mathcore, ma anche sfumature più melodiche ambient, trip hop, post rock e math rock. Al Wawe Club di Misano Adriatico hanno fatto spalla alla band post metal Australiana Dumbsaint, durante l'unica data italiana del loro tour europeo.
https://www.facebook.com/RiahMetal/

lunedì 30 ottobre 2017

04 novembre 2017 // Powerduo Fest! // con: MOOD, GUFONERO, NITRITONO, THE JACKSON POLLOCK



Sabato 04 novembre 2017
POWERDUO FEST con:
MOOD (instrumental mathrock)
Gufonero (popsludge)
Nitritono (noise/postmetal)
The Jackson Pollock (garageblues explosion)

Associazione Ekidna, via Livorno 9, San Martino Secchia di Carpi (Mo)

domenica 22 ottobre 2017

Sabato 28 ottobre / Conca del disagio 1: ZAUM (Canada) + FIREBREATHER (Svezia) + Fakir Thongs


Prima Conca Del Disagio della stagione.
Ospiteremo:
ZAUM (mantra doom dal Canada) 
https://zaum.bandcamp.com/ ]
FIREBREATHER (sludge/stoner metal dalla Svezia) 
Fakir Thongs (stoner/psychedelic rock da Modena)

Apertura porte 21:30
Inizio concerti: 22:30
Ingresso: 5 euro + tessera ekidna (che è gratis ma obbligatoria).
Il cane lo lasci a casa. 

Associazione Ekidna, via Livorno 9, San Martino Secchia di Carpi (Mo).
Siamo a 15 (anche meno) minuti di macchina da Carpi, a 20 minuti da Modena e a 15/20 minuti da qualsiasi altro posto della bassa modenese.

ZAUM bio:
ZAUM is a passage toward the dark realizations of ancient civilization; in the form of a monolithic doomy mantra based meditative experience forged by bass and drums interwoven by sitar and synth textures. Based in New Brunswick – their live presence is very true to its recorded form featuring McDonald's both melodic and dark vocal styles met with elements of sectional Mongolian throat singing. Observers experience a calming process of reality whereby the astral and physical planes can co-exist and be understood from a natural perspective.

Their debut album Oracles released in June 2014 was reviewed nearly 100 times - subject to much critical acclaim primarily throughout Europe. In their 1.5 years as an active touring band ZAUM have amassed over 125 shows (mainly international) including support stints for Voivod this past August and Pentagram in November 2015.